COVID-19: Le richieste di Confcommercio per le imprese lombarde

Il Decreto Cura Italia di marzo non è più sufficiente a garantire adeguate risposte ad un sistema economico messo a dura prova dall’emergenza legata alla diffusione del Covid-19. In vista delle nuove misure annunciate dal Governo per il mese di aprile, Confcommercio Lombardia ribadisce la necessità di interventi urgenti e mirati a sostegno delle imprese:

  1. Iniezione immediata di liquidità
  2. Sospensione per tutto il 2020 di imposte e pagamenti, fino a 10 milioni di fatturato e rateizzazioni in 24 mesi
  3. Azzeramento tributi locali del primo semestre 2020
  4. Credito di imposta per locazioni commerciali: ampliamento categorie catastali ed estensione a tutto il 2020
  5. Accelerazione tempi di pagamento pubblica amministrazione
  6. Incremento indennità professionisti e autonomi oltre gli attuali 600 euro
  7. Detrazione Irpef a sostegno delle vacanze in Italia
  8. Estensione moratoria mutui e prestiti bancari per tutto il 2020
  9. Favorire accesso al credito attraverso Confidi
  10. Grande piano di semplificazione, innovazione e di investimenti pubblici per rilanciare i consumi

Questo sono i punti, inoltrati al Governo, che potrebbero contribuire alla salvaguardia del commercio e del turismo in lombardia. 

Immagini Aggiuntive: 
COVID-19: interventi urgenti