Da lunedì 01 marzo: la Lombardia torna in Zona Arancione

La Lombardia passa in zona arancione a partire da lunedì 1 marzo. La conferma arriva dalla sede della Regione Lombardia, mentre l’ordinanza verrà firmata nelle prossime ore dal ministro alla salute Roberto Speranza. 
A cambiare saranno soprattutto le regole sugli spostamenti e le chiusure dei pubblici esercizi. Resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5.

SPOSTAMENTI 
Consentito spostarsi liberamente solo all’interno del proprio Comune di residenza. Eccezione per i paesi con meno di 5.000 abitanti e in un raggio di 30 chilometri dal proprio confine. Restano vietati gli spostamenti fuori dalla propria Regione. Possibile spostarsi oltre i confini comunali e regionali solo per comprovati motivi di necessità, salute e lavoro. 

PUBBLICI ESERCIZI
In zona arancione chiudono bar, ristoranti, pizzerie e pasticcerie, ma resta consentito l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio.

NEGOZI
Aperti tutti i negozi, sempre nel rispetto delle normative anti Covid: ingressi contingentati, distanziamento di almeno un metro, misurazione della temperatura, igienizzazione all’ingresso.

CENTRI COMMERCIALI 
I centri commerciali sono chiusi nei giorni festivi e prefestivi. All’interno possono restare aperti alimentari, farmacie, edicole e tabaccai.  

MERCATI
Restano regolarmente attivi i mercati all’aperto. Vietata l’attività nei festivi e nei prefestivi nei mercati coperti: qui è consentita solo la vendita di generi alimentari.