Ecco che il Bollo Auto 2020 sarà rimborsato agli Agenti di Commercio Lombardi. A breve l'indicazione delle scadenze per la presentazione delle domande

"Un segnale di vicinanza e un aiuto concreto da parte della Regione Lombardia a favore degli agenti di commercio". Così Alberto Petranzan, presidente di Fnaarc Confcommercio, commenta il via libera del Pirellone al rimborso del bollo auto 2020.

"Alla fine ce l’abbiamo fatta, non ci siamo arresi e abbiamo ottenuto un sostegno reale legato all’utilizzo di uno strumenti di lavoro fondamentali per gli operatori della nostra categoria, per i quali l’automobile è un secondo ufficio" aggiunge Franco Iemmallo, presidente provinciale e vicepresidente nazionale della Federazione degli agenti e rappresentanti di commercio.

Contributo a fondo perduto
Sono stati gli assessori Guido Guidesi (Sviluppo economico) Davide Caparini (Bilancio e Finanza) a proporre il provvedimento alla giunta guidato dal governatore Attilio Fontana. A loro va il «grazie» di Carlo Massoletti, vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia. 

Il provvedimento della giunta regionale dà attuazione alla mozione approvata mesi fa dal consiglio del Pirellone con l’impegno a sospendere il bollo auto per tutte quelle attività dove l’utilizzo dell’autoveicolo risultava essenziale per lo svolgimento dell’attività. Quindi anche gli agenti e rappresentanti di commercio. Il contributo è a fondo perduto ed è pari al valore della tassa automobilistica pagata dagli stessi agenti nel 2020.

Nel Varesotto 3.000 agenti
Sono 36.600 gli agenti e rappresentanti di commercio in Lombardia, 3.000 quelli che operano in provincia di Varese, "contribuendo in maniera rilevante allo sviluppo della piccola e media impresa sul territorio", evidenziano Petranzan e Iemmallo. "La nostra categoria" rimarcano, "è stata tra le più penalizzate dall’emergenza Covid-19. Aumento dei costi legati alla mobilità, ricavi in discesa e sostegni governativi non del tutto sufficienti: un mix devastante che ha messo a rischio il lavoro di tanti agenti"
"Per il ruolo che gli agenti di commercio rivestono come moltiplicatore di crescita di tanti settori merceologici", afferma infine Massoletti, "sostenerne il lavoro significa dare una ulteriore opportunità di ripresa al Pil e all’economia lombarda. La Regione lo ha pienamente compreso".

Come chiedere il rimborso
Le imprese interessate al rimborso del bollo auto per il commercio, con i requisiti necessari, dovranno fare richiesta accedendo al sito www.bandi.regione.lombardia.it.

In attesa della pubblicazione dell'avviso per la presentazione della domanda attraverso la piattaforma di Regione Lombardia Bandi Online, riportiamo una sintesi del bando:

DOTAZIONE FINANZIARIA
7,25 MLN di euro

SOGGETTI BENEFICIARI
Microimprese operanti nei seguenti settori:

  • 46.1 (compresi tutti i sotto digit) Intermediari del commercio
  • 45.11.02 Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri
  • 45.19.02 Intermediari del commercio di altri autoveicoli
  • 45.31.02 Intermediari del commercio di parti ed accessori di autoveicoli
  • 45.40.12 Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori
  • 45.40.22 Intermediari del commercio di parti ed accessori per motocicli e ciclomotori

TIPOLOGIA ED ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Il contributo a fondo perduto è pari al valore della tassa automobilistica relativa al periodo tributario 2020 pagata dell'impresa beneficiaria, al netto di eventuali sanzioni ed interessi.

TIPOLOGIA DELLA PROCEDURA
L'assegnazione del contributo avverrà con procedura automatica.
Le domande sono ammesse al contributo secondo l'ordine cronologico e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.
Ciascuna impresa potrà presentare istanza di contributo anche per più di un veicolo dell'impresa beneficiaria utilizzato per l'attività di intermediazione.