General Report 2021: il terziario in provincia di Varese nell'anno della pandemia. I dati

Il 2020 è stato un anno complesso, che ha messo a dura prova l’intero sistema economico e sociale del Paese. Se, da una parte, la pandemia ha costretto le imprese a rivedere i propri modelli di business, nel tentativo di sopravvivere e rispondere ai cambiamenti repentini del mercato, indotti dalle limitazioni negli spostamenti e dalla conseguente crescita di un certo tipo di domanda “a domicilio”, dall’altra, i lavoratori hanno dovuto fare i conti con un’occupazione altalenante, che ha portato ad una riduzione sostanziosa dei consumi, e con la necessità di riorganizzare i propri spazi e il proprio tempo, in funzione delle esigenze lavorative e familiari.

Mai come nel 2020 si è parlato di “resilienza”, soprattutto in un settore come quello terziario, all’interno del quale si trovano alcune delle attività più penalizzate dai lunghi periodi di chiusura imposti dai decreti regionali e statali. Un settore che ha saputo comunque affrontare a testa alta le difficoltà incontrate, imparando non solo a gestirle, ma in alcuni casi a trasformarle in opportunità di rilancio per il proprio business.
Il General report 2021 a cura di Spazio indagine Varese dell'Ente Bilaterale di Varese, ha analizzato il terziario della nostra provincia nell’anno della pandemia, fornendo alcuni dati positivi sorprendenti.

>>> Scarica il REPORT <<<