Relazioni Istituzionali

Confcommercio Lombardia: "Non deve calare il silenzio su zona rossa ingiustificata di gennaio"

Confcommercio Lombardia: "Non deve calare il silenzio su zona rossa ingiustificata di gennaio"

L’auspicio che la Lombardia resti in zona gialla, l'auspicio che possa esserci il via libera all’apertura della ristorazione sino alle 22 e che anche le altre attività di servizi chiuse possano gradualmente riprendere”. Confcommercio Lombardia torna, anche, su due fronti ancora aperti: i ristori e quello dei danni subiti dalle imprese a seguito dell’errore che portò la Lombardia in zona rossa a metà gennaio. Tematiche a cui la nostra Associazione si unisce nella speranza che possano essere presi in considerazione dai governatori

DPCM. Le prime indiscrezioni in attesa della Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo definitivo

Dpcm dicembre

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce modificazioni urgenti della legislazione emergenziale per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19. Di seguito riportiamo uno stralcio con le prime indiscrezioni, in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Testo completo.

Commenti. I presidenti delle cinque Ascom della provincia di Varese: “I contributi al commercio della Regione Lombardia sono un segnale importante”

Commenti. I presidenti delle cinque Ascom della provincia di Varese: “I contributi al commercio della Regione Lombardia sono un segnale importante”

I cinque presidenti delle Ascom  (Giorgio AngelucciRudy ColliniRenato Chiodi, Andrea BusnelliFranco Vitella) accolgono con favore l’iniezione di fondi straordinari deliberati dalla Giunta regionale. "Avevamo chiesto e continuiamo a chiedere. Non si pensi però che i due Decreti ristori e i ristori regionali siano sufficienti a compensare i danni economici causati al settore del commercio".

Pagine